Services

Cardiac Surgery

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Dental Care

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Emergency Call

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Ent Care

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Eye Care

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Neurology

One of the world’s leading hospitals providing safe & compassionate care at its best for everyone.

Osteopatia

È una terapia manuale, complementare alla medicina classica che lavora su tutte le strutture del corpo: articolazioni, legamenti, muscoli, tendini, tessuto connettivo e anche sugli organi, sul cranio con tecniche non invasive e appropriate. Si rivela efficace su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza in diverse tipologie di disturbi come: cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, artrosi, discopatie, cefalee, dolori articolari e muscolari da traumi, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie, stanchezza cronica, affezioni congestizie come otiti, sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi, etc...

Riabilitazione ortopedica

Si occupa della prevenzione e del recupero dei disordini dell’apparato osteo-articolare e muscolo-scheletrico Trova applicazione nell’ambito di molteplici patologie a carico dell’apparato locomotore come patologie articolari degenerative (artrosi) e infiammatorie (artriti), lombalgie, lombo sciatalgie, protrusioni ed ernie discali, cervicalgie e cervico-brachialgie, osteoporosi, scoliosi, fratture, protesi, correzioni chirurgiche, distorsioni, lussazioni, strappi muscolari, contusioni, etc

Riabilitazione neurologica

Si occupa del recupero funzionale di soggetti affetti da patologie, primarie o secondarie, del sistema nervoso. La finalità del trattamento è quella di aumentare le probabilità di reinserimento professionale e migliorare la qualità della vita, fornendo alla persona strumenti utili per ottenere indipendenza e autonomia decisionale.

Riabilitazione respiratoria

È una disciplina che ha assunto un ruolo primario nel trattamento non farmacologico delle persone con malattie respiratorie ad andamento cronico Si effettua attraverso esercizi fisioterapici di allenamento dei muscoli respiratori e della muscolatura generale della persona assistita. I vantaggi della riabilitazione respiratoria sono: miglioramento della capacità polmonare,incremento dell’attività fisica motoria, incremento della performance fisica, miglior inserimento sociale.

Riabilitazione cardiologica

Rappresenta una forma di terapia che, insieme ai farmaci e alla terapia interventistica (angioplastica con o senza stent) e chirurgica (bypass o altra procedura), fa parte integrante del programma di trattamento di una persona sofferente di cuore. La riabilitazione delle persone affette da malattie cardiovascolari è definita come “la somma degli interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che le persone assistite con cardiopatia post-acuta o cronica, possano riprendere o conservare il proprio stato di salute e il ruolo nella società”

Riabilitazione del pavimento pelvico (pre/post parto, incontinenza urinaria)

Può essere definita come un insieme di tecniche specifiche di tipo conservativo che hanno come obiettivo la correzione, la guarigione o la riduzione dei sintomi riferiti dalla persona assistita. La sua applicazione prevede l’utilizzo di tecniche e strumenti (chinesiterapia pelvi-perineale, biofeedback terapia, stimolazione elettrica funzionale) che vengono impiegati a seconda della condizione della persona e dopo una adeguata valutazione del soggetto.

Mobilizzazione neurodinamica secondo Butler

È una tecnica fondata sulla conoscenza approfondita del sistema nervoso centrale e periferico (midollo spinale, meningi, nervo periferico, tessuto connettivo neurale), sulla neurodinamica e sui meccanismi che determinano una sensazione dolorosa Permette di intervenire direttamente sul movimento vertebrale agendo sulla rigidità e l’infiammazione, cause di blocco articolare e dolore, con conseguenti ripercussioni a muscoli e nervi (torcicolli, dorsalgie, lombosciatalgie, etc) Lo scopo è: detensione del nervo (molto importante nei casi di dolore cronico), miglioramento degli scambi metabolici del sistema nervoso periferico, sbrigliamento del tessuto nervoso nei casi di conflitto con differenti interfacce miglioramento delle capacità elastiche del tessuto nervoso.

Riabilitazione posturale con il metodo Mèzieres

Ha lo scopo di “curare” la persona cercando di ripristinare la simmetria delle parti con un lavoro di rieducazione di tipo posturale attraverso esercizi che favoriscono l’allungamento dei muscoli privi di elasticità. 
Il Metodo è indicato per normalizzare tutti i problemi osteo-muscolo-articolari e ha come campo di applicazione: 
 Vertebrale: lombalgie, lombo sciatalgie, cervicalgie, cervicobrachialgie, etc, 
articolare: periartrite scapolo-omerale, coxartrosi, gonartrosi, muscolare: sindrome degli scaleni, sindrome dello stretto toracico superiore, sindrome dell’angolare, dismorfica: iperlordosi, ipercifosi, ginocchia valghe/vare, piede piatto/cavo . Viene indicato, inoltre, per gli sportivi per la prevenzione di contratture, stiramenti, strappi, tendiniti e trova applicazione anche nell’ambito della medicina preventiva.

Trattamento riabilitativo con il concetto Bobath

Il concetto Bobath è attualmente l’approccio riabilitativo più diffuso al mondo in ambito neurologico. È un approccio sul modello del Problem Solving rivolto alla valutazione e al trattamento di persone con disturbi della funzione, del movimento e del controllo posturale causati da una lesione del sistema nervoso centrale. Viene utilizzato dai fisioterapisti nella cura delle grandi sindromi neurologiche, l’ictus a esempio, che poi possono esitare in emiplegie o paraplegie.

Kinesio taping therapy

È un bendaggio adesivo elastico con effetto terapeutico bio-meccanico. La tecnica ha quattro principali effetti fisiologici: coadiuva la funzione muscolare, migliora la circolazione ematica e linfatica ,azione antalgica, facilita la completa articolarità.

Idrochinesiterapia

Rappresenta la metodica di massima e migliore integrazione tra le proprietà fisiche dell'acqua e terapeutiche del movimento. I trattamenti idrochinesiologici, basandosi su specifiche proprietà fisico-biologiche dell’acqua, forniscono un contesto ideale per vari trattamenti riabilitativi, preventivi e correttivi. Da qui l’indicazione per patologie ortopediche, neurologiche, neuromotorie e psichiatriche. Un altro importante effetto dato dall’immergere in acqua a temperatura di circa 32° - 35° è il rilassamento muscolare, fondamentale nel trattamento di spasticità e ipertoni.

Kinesiterapia

È una particolare branca delle terapie manipolative che si prefigge la riabilitazione e la rieducazione funzionale di singoli muscoli o gruppi muscolari o dell’intero organismo, attraverso l’attuazione di specifici movimenti. È il mezzo più idoneo e più efficace per la riparazione del danno conseguente a una lesione degli organi di movimento. I tipi di traumi e dolori che possono essere trattati con la kinesiterapia sono: fratture, cervicalgie, tendiniti, lussazioni, lombalgie, distorsioni, coxalgie, colpi di frusta, periartriti, traumi di vario genere.

Fisioterapia riabilitativa integrata dalla tecnologia Human Tecar

La Tecarterapia è uno strumento di notevole efficacia nel trattamento precoce di patologie dovute a eventi traumatici o problemi infiammatori; esercita un’azione antidolorifica e curativa, capace di accelerare la naturale reazione riparativa e antinfiammatoria che l’organismo stesso metterebbe in atto con tempi molto più lunghi. T.E.CA.R. è l’acronimo di Trasferimento Energetico Capacitivo e Resistivo. È in grado di trattare con efficacia e in tempi brevi le patologie riguardanti le grandi articolazioni, colonna vertebrale, patologie infiammatorie osteoarticolari e muscolari (quali artrosi, lombalgie e sciatalgie). La Tecarterapia consente di ottenere risultati positivi in tempi rapidi anche in campo estetico grazie alla sua capacità di riattivare il sistema ematico e linfatico.

Ultrasuoni terapia

Gli ultrasuoni, vibrazioni acustiche ad alta frequenza non percepibili dall'orecchio umano, ottenuti artificialmente sfruttando la proprietà di alcuni cristalli minerali sottoposti all'azione di un campo elettrico di corrente alternata, generano un micro-massaggio di notevole intensità che agisce in profondità nei tessuti. Gli effetti terapeutici della terapia con ultrasuono sono di effetto antalgico, rilassamenti dei muscoli contratti, azione fibrotica ed effetto trofico. La ultrasuonterapia è indicata per il morbo di Dupuytren, epicondiliti, sciatalgie e nevriti in genere, periartriti scapolo-omerali (anche se sono presenti calcificazioni).

Magnetoterapia

Magnetoterapia è l’applicazione a scopo terapeutico di un campo magnetico, originato da frequenze basse e alte. La Magnetoterapia rigenera le cellule lese migliorando la cinetica enzimatica e ripolarizza le membrane cellulari; inoltre produce un’azione antistress e promuove un’accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con netta azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa, antalgica, senza effetti collaterali. La Magnetoterapia agisce sul sistema osseo, muscolare, articolare, nervoso, circolatorio.

Elettrostimolazione

Il principio dell’elettrostimolazione riproduce fedelmente il processo attivato durante una contrazione muscolare volontaria. È una tecnica che, agendo o sui motoneuroni o sui terminali nervosi (impulsi TENS), provoca una contrazione muscolare del tutto simile a quella volontaria. Tali contrazioni consentono ai muscoli di acquistare volume, forza, resistenza e di bruciare le riserve di grasso localizzato 
L’elettrostimolazione viene impiegata: - nel recupero dell’atrofia muscolare e nel mantenimento del tono muscolare - per la sua azione antalgica - per il miglioramento del ritorno linfatico ed ematico - nello sport per ottenere un lavoro massivo del gruppo muscolare interessato e ridurre i tempi di recupero.

Laserterapia

Utilizza gli effetti prodotti dall'energia elettromagnetica generata da sorgenti di luce laser. Il flusso laser, penetrando i tessuti, provoca delle reazioni biochimiche sulla membrana cellulare e all'interno dei mitocondri che inducono diversi effetti tra i quali: - vasodilatazione - aumento del drenaggio linfatico - azione analgesica I campi di applicazione della laserterapia sono: - Artralgie di varia natura sia reumatica che degenerativa (epicondiliti, gonalgie con o senza versamento, miositi, poliartriti, sciatagie, lombaggini) - Traumatologia generale (distorsioni articolari, tendiniti, tenosinoviti croniche, stiramenti muscolari, ecchimosi, borsiti, entesite, strappi muscolari, fenomeni artrosici, patologie da sovraccarico, ulcere e piaghe, postumi traumatici) - Riabilitazione motoria.

Ionoforesi

Potrebbe definirsi un'iniezione "senza ago": un farmaco viene introdotto nell’organismo attraverso l'epidermide (somministrazione per via transcutanea), utilizzando una corrente continua (corrente galvanica), prodotta da un apposito generatore. I vantaggi della somministrazione di farmaci con questa modalità sono essenzialmente: - evitare la somministrazione per via sistemica (orale, intramuscolare, endovenosa) - applicare il farmaco direttamente nella sede corporea interessata dalla patologia - permettere l’introduzione del solo principio attivo, senza veicolanti (eccipienti) - permettere agli ioni di legarsi a determinate proteine protoplasmatiche - iperpolarizzare le terminazioni nervose

Onde d’Urto

Una terapia innovativa in campo ortopedico - fisioterapico non invasiva ed estremamente efficace per il trattamento di molte patologie legate alle ossa e dei tessuti molli (muscoli, tendini, legamenti). Presso il Poliambulatorio "Polimedico Roero" è presente un macchinario d'avanguardia EMSVSWISS, che utilizza il metodo DOLORCLAST che permette all'operatore di abbinare il trattamento manuale con onde d'urto alle proprie tecniche di lavoro. Principali campi di utilizzo: Lesione cuffia, Patologie della Colonna, Tunnel Carpale, Calcificazioni, Epicondiliti...

Manipolazione Fasciale

La Manipolazione Fasciale trova particolare indicazione nei seguenti quadri algico-disfunzionali: -Rachielgie (cervicalgia, dorsalogia, lombagia); -Epicondiliti - Epitrocleiti;-Cefalee ed emicranie di origine mio-intensiva; -Sindromi vertiginose di orgine mio-tensiva; -Contratture (densinficazioni) mio fasciali. Secondo il metodo di Luigi Stecco negli ultimi anni ha rivestito un ruolo di primaria importanza, a livello italiano e mondiale, nella valutazione e nel trattamento delle affezioni muscolo - scheletriche. La Manipolazione Fasciale si avvale della stimolazione diretta della fascia mediante pressione e attrito (profondo) di particolari punti in disfunzione che prendono il nome di CC - Centri di Coordinazione e CF - Centri di Fusione; il ruolo fondamentale di questi centri è quello di coordinare l'attività motoria, integrando l'attività del sistema nervoso centrale e periferico. Il trattamento di terapia manuale che ne deriva ha l'intento di normalizzare la struttura intima del connettivo alteratasi in seguito a micro e macro traumatismi, ossia a disfunzioni muscolo - schelatriche da attribuirsi a stress meccanici di varia natura ( interventi chirurgici, cadute, sovraccarico articolare e muscolare, alterazioni posturali etc...). Il trattamento prevede la presa in carico globale del paziente, andando ad analizzare la catena disfunzionale che si è via via strutturata nel tempo e che ha condotto alla comparsa del sintomo "dolore".

SEGUITE QUESTA SANA E SALUTARE REGOLA DI VITA: CONCEDETE AL CORPO QUANTO BASTA A MANTENERLO IN SALUTE

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO