Osteopatia

È una terapia manuale, complementare alla medicina classica che lavora su tutte le strutture del corpo: articolazioni, legamenti, muscoli, tendini, tessuto connettivo e anche sugli organi, sul cranio con tecniche non invasive e appropriate. Si rivela efficace su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza in diverse tipologie di disturbi come: cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, artrosi, discopatie, cefalee, dolori articolari e muscolari da traumi, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie, stanchezza cronica, affezioni congestizie come otiti, sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi, etc...

Riabilitazione ortopedica

Si occupa della prevenzione e del recupero dei disordini dell’apparato osteo-articolare e muscolo-scheletrico Trova applicazione nell’ambito di molteplici patologie a carico dell’apparato locomotore come patologie articolari degenerative (artrosi) e infiammatorie (artriti), lombalgie, lombo sciatalgie, protrusioni ed ernie discali, cervicalgie e cervico-brachialgie, osteoporosi, scoliosi, fratture, protesi, correzioni chirurgiche, distorsioni, lussazioni, strappi muscolari, contusioni, etc

Riabilitazione neurologica

Si occupa del recupero funzionale di soggetti affetti da patologie, primarie o secondarie, del sistema nervoso. La finalità del trattamento è quella di aumentare le probabilità di reinserimento professionale e migliorare la qualità della vita, fornendo alla persona strumenti utili per ottenere indipendenza e autonomia decisionale.

Riabilitazione respiratoria

È una disciplina che ha assunto un ruolo primario nel trattamento non farmacologico delle persone con malattie respiratorie ad andamento cronico Si effettua attraverso esercizi fisioterapici di allenamento dei muscoli respiratori e della muscolatura generale della persona assistita. I vantaggi della riabilitazione respiratoria sono: miglioramento della capacità polmonare,incremento dell’attività fisica motoria, incremento della performance fisica, miglior inserimento sociale.

Riabilitazione cardiologica

Rappresenta una forma di terapia che, insieme ai farmaci e alla terapia interventistica (angioplastica con o senza stent) e chirurgica (bypass o altra procedura), fa parte integrante del programma di trattamento di una persona sofferente di cuore. La riabilitazione delle persone affette da malattie cardiovascolari è definita come “la somma degli interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che le persone assistite con cardiopatia post-acuta o cronica, possano riprendere o conservare il proprio stato di salute e il ruolo nella società”

Riabilitazione del pavimento pelvico (pre/post parto, incontinenza urinaria)

Può essere definita come un insieme di tecniche specifiche di tipo conservativo che hanno come obiettivo la correzione, la guarigione o la riduzione dei sintomi riferiti dalla persona assistita. La sua applicazione prevede l’utilizzo di tecniche e strumenti (chinesiterapia pelvi-perineale, biofeedback terapia, stimolazione elettrica funzionale) che vengono impiegati a seconda della condizione della persona e dopo una adeguata valutazione del soggetto.

Mobilizzazione neurodinamica secondo Butler

È una tecnica fondata sulla conoscenza approfondita del sistema nervoso centrale e periferico (midollo spinale, meningi, nervo periferico, tessuto connettivo neurale), sulla neurodinamica e sui meccanismi che determinano una sensazione dolorosa Permette di intervenire direttamente sul movimento vertebrale agendo sulla rigidità e l’infiammazione, cause di blocco articolare e dolore, con conseguenti ripercussioni a muscoli e nervi (torcicolli, dorsalgie, lombosciatalgie, etc) Lo scopo è: detensione del nervo (molto importante nei casi di dolore cronico), miglioramento degli scambi metabolici del sistema nervoso periferico, sbrigliamento del tessuto nervoso nei casi di conflitto con differenti interfacce miglioramento delle capacità elastiche del tessuto nervoso.

Riabilitazione posturale con il metodo Mèzieres

Ha lo scopo di “curare” la persona cercando di ripristinare la simmetria delle parti con un lavoro di rieducazione di tipo posturale attraverso esercizi che favoriscono l’allungamento dei muscoli privi di elasticità. 
Il Metodo è indicato per normalizzare tutti i problemi osteo-muscolo-articolari e ha come campo di applicazione: 
 Vertebrale: lombalgie, lombo sciatalgie, cervicalgie, cervicobrachialgie, etc, 
articolare: periartrite scapolo-omerale, coxartrosi, gonartrosi, muscolare: sindrome degli scaleni, sindrome dello stretto toracico superiore, sindrome dell’angolare, dismorfica: iperlordosi, ipercifosi, ginocchia valghe/vare, piede piatto/cavo . Viene indicato, inoltre, per gli sportivi per la prevenzione di contratture, stiramenti, strappi, tendiniti e trova applicazione anche nell’ambito della medicina preventiva.

Trattamento riabilitativo con il concetto Bobath

Il concetto Bobath è attualmente l’approccio riabilitativo più diffuso al mondo in ambito neurologico. È un approccio sul modello del Problem Solving rivolto alla valutazione e al trattamento di persone con disturbi della funzione, del movimento e del controllo posturale causati da una lesione del sistema nervoso centrale. Viene utilizzato dai fisioterapisti nella cura delle grandi sindromi neurologiche, l’ictus a esempio, che poi possono esitare in emiplegie o paraplegie.

Kinesio taping therapy

È un bendaggio adesivo elastico con effetto terapeutico bio-meccanico. La tecnica ha quattro principali effetti fisiologici: coadiuva la funzione muscolare, migliora la circolazione ematica e linfatica ,azione antalgica, facilita la completa articolarità.

Idrochinesiterapia

Rappresenta la metodica di massima e migliore integrazione tra le proprietà fisiche dell'acqua e terapeutiche del movimento. I trattamenti idrochinesiologici, basandosi su specifiche proprietà fisico-biologiche dell’acqua, forniscono un contesto ideale per vari trattamenti riabilitativi, preventivi e correttivi. Da qui l’indicazione per patologie ortopediche, neurologiche, neuromotorie e psichiatriche. Un altro importante effetto dato dall’immergere in acqua a temperatura di circa 32° - 35° è il rilassamento muscolare, fondamentale nel trattamento di spasticità e ipertoni.

Kinesiterapia

È una particolare branca delle terapie manipolative che si prefigge la riabilitazione e la rieducazione funzionale di singoli muscoli o gruppi muscolari o dell’intero organismo, attraverso l’attuazione di specifici movimenti. È il mezzo più idoneo e più efficace per la riparazione del danno conseguente a una lesione degli organi di movimento. I tipi di traumi e dolori che possono essere trattati con la kinesiterapia sono: fratture, cervicalgie, tendiniti, lussazioni, lombalgie, distorsioni, coxalgie, colpi di frusta, periartriti, traumi di vario genere.

SEGUITE QUESTA SANA E SALUTARE REGOLA DI VITA: CONCEDETE AL CORPO QUANTO BASTA A MANTENERLO IN SALUTE

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO